MOTOESTATE: PRONTI AL RITORNO A VARANO

14

I Trofei MP Motoestate in pista questo weekend sullo storico circuito di Varano de’ Melegari, per il quarto round stagionale e l’ultimo prima della pausa estiva.

Sarà una gara infuocata sia per le tante categorie al via, sia per le classifiche di campionato che potrebbero delinearsi in modo definitivo prima dell’ultimo round di Cremona, in programma il 25 settembre. Ricordiamo che da quest’anno le porte del MES sono aperte al pubblico: vi aspettiamo in pista. L’ingresso nella giornata di sabato ha un costo di 7,00 €. La domenica il ridotto costa 10,00 € (per tesserati FMI, Motociclisti in moto e donne) mentre l’intero 12,00 €.

4moto

Il weekend prenderà il via sabato mattina con le prove libere, per poi entrare nel vivo nel pomeriggio con le prime qualifiche. Domenica ultime qualifiche e poi al via con le gare, che sono numerose. Oltre a 125 SP, Moto4, Supermono, 300 ClasseViva, 600 Open e Stock, 1000 Open e Stocke Race Attack, saranno al via anche i trofei BDB, RBF Cup, CRV e Octo Cup, che dopo Magione torneranno nel palinsesto del MES.

La 125, categoria che mette in pista le mitiche 2 tempi, vede leader della SP il campione in carica Emanuele Magnanelli, che precede Krstev e Mattia Muttoni, staccati di 26 e 48 punti. Nella Open in testa rimane Cambioni e staccato di 16 lunghezze Bardelli, mentre terzo è Rosati a 26 punti dal leader.

In Moto4 Federico Trubia è mattatore indiscusso e comanda anche la classifica assoluta di 125-Moto4. In questa occasione avrà nuovi rivali, in sella a nuove moto che si affacceranno al campionato.

La 300 ClasseViva, affollatissima e con un livello molto alto, ha una situazione di classifica piuttosto corta, con 4 piloti in 28 punti. Al momento comanda Mattia Sorrenti con la Yamaha davanti a Giacomo Zannoni, in sella alla Kawasaki gommata Dunlop, Mattia Bollani ed Emanuele Carzaniga, quarto. Più staccato ma comunque in lotta, Paoloni.

Volti nuovi e competitivi stanno monopolizzando la 600 Open. Comanda Giacomo Gioia con 90 punti, davanti a Mattia Balella, al primo anno di Motoestate, e Giacomo Caffagni, terzo. I tre sono racchiusi in sole 24 lunghezze. Non mancheranno però gli outsider, che sono più staccati  in classifica, ma che in gara potranno dire la loro, come Giordano Travagliati, Alessandro Pozzo, Michele Filippi e Michael Ferrari che ritorna dopo un lungo infortunio e il pilota di casa Davide Mortali, che sarà al via come wild card.

Tra le Stock lotta aperta tra Andrea Tomio, leader e Matteo Osler, secondo. I due non dovranno sottovalutare Girardi, terzo, Felappi e Massimo Errico che rientra da questa gara.

Nella 1000 Valter Bartolini in sella alla GPM a Varano potrebbe fregiarsi del titolo con una prova di anticipo se riuscirà a stare davanti a Emanuele Lo Bartolo, secondo e vincitore dell’ultimo round svolto a Magione. In terza posizione staziona Jari Remoto, il campione 2021 della RTK 1000 al primo anno nella classe regina e subito protagonista. E come per la 600 ci sarà da stare attenti anche a Massimo Boccelli, Gabriele Perri, Paolo Cristini e al giovanissimo Alessandro Usai.

Marco Como comanda nella Race Attack 600 davanti a Luca Coletto e Alberto Bettella.  In questa categoria, sempre propedeutica che vede i piloti scendere in pista con le performanti ed economiche Dunlop GP Racer D212, oltre ai primi tre ci sono tanti piloti che ogni gara si mettono in mostra. Tra gli altri spiccano Daniele Bassi, Matteo Cristini, William Benedet, Edoardo Boccellari e Diego Copponi.

Tra le 1000 Race Attack in testa al campionato rimane Lorenzo Voch, con quattordici punti di margine sul primo inseguitore Lazzaro Valsecchi e quindici su Niccolò Pellegrinelli. Più staccato Proietti, rookie da tenere d’occhio, che precede Marco Fabbretti.

In questa circostanza la Naked avrà due gare e la lotta sarà infuocata tra il sempre-verde Gelsomino Papa, Nicola Ruggiero, Luca Sessolo, Antonio Marzo e Gollini, tutti racchiusi in soli 27 punti.

Ci sono tutti gli ingredienti per una domenica di passione sul tracciato parmense. Il via delle prove è fissato per le 14 di sabato, mentre domenica dalle ore 11.30 il via delle gare, che si apriranno con la Octo Cup. A seguire le Race Attack 600 e 1000,  125, BDB, 600 e 1000 MES, seconda manche per le Race Attack e per finire RBF e CRV.

Comments are closed.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy